Home / Economia / Voli, cambio: ok ai liquidi nel carrello – Cronaca

Voli, cambio: ok ai liquidi nel carrello – Cronaca



Milano, 17 novembre 2019 – La scadenza è fissata per i primi mesi del 2021 . È allora che gli aeroporti di Linate e Malpensa intraprenderanno una radicale revisione dei sistemi di controllo dei bagagli e dei passeggeri in transito da Milano. Una svolta imposta a tutti gli operatori aeroportuali attraverso la regolamentazione europea del settore, che stabilisce nuovi e più elevati standard di sicurezza a cui tutti i terminali sociali devono aderire.

FOCUS / Al Marconi non cambia nulla, Vespucci inserisce gli e-port

Linate è un po 'più avanti rispetto a Malpensa. I 38,7 milioni di euro assegnati al piano di ammodernamento dell'aeroporto cittadino includono già l'acquisto di 4 nuove macchine per il controllo dei bagagli, a differenza di quelli attuali, per riconoscere la presenza di esplosivi sebbene questi siano in quantità piccole o molto piccole. Ciò significa che da un lato può ridurre l'intervento umano o con il semplice controllo oculare del personale di sicurezza negli aeroporti e dall'altro impedire al passeggero di rimuovere il fluido immagazzinato e dispositivi elettronici comuni, come tablet o laptop.

Queste stesse macchine possono tornare ai controlli immagini tridimensionali del contenuto dei bagagli e ad una definizione più elevata: una foto molto più fedele di quella scattata dalla macchina attuale. La differenza sta nell'abbandonare i raggi X a favore della tecnologia Tac . Ma non è finita. Le informazioni per uso interno e le immagini del controllo bagagli viaggeranno su linee automatizzate che accelerano l'operazione. In un'ora sarà anche possibile controllare 250 passeggeri .

La ​​seconda svolta introdotta dal regolamento europeo è l'uso del riconoscimento facciale per il passeggero e la combinazione di dati biometrici sulla carta d'identità o sul passaporto. Una volta che il sistema è operativo, è possibile superare le varie lacune che segnano il viaggio tra l'arrivo in aeroporto e l'imbarco sull'aereo senza mai visualizzare i documenti : il sistema informatico dell'aeroporto associa le informazioni della carta d'identità e i passaporti con informazioni biometriche sul riconoscimento facciale e posso valutarli.

Il tempo durante il quale l'aeroporto può conservare i dati dei passeggeri in memoria sarà limitato, in conformità con le norme sulla privacy.
Oggi il riconoscimento facciale è già in uso ma è necessario, tuttavia, passare il pass sul lettore di porte. Infine, self-service sarà aperto per consegnare i bagagli : una volta acquistato il volo su Internet e effettuato il check-in
online il passeggero metterà la valigia sulla cintura di sicurezza, per pesarlo, pagare se il peso è eccessivo rispetto a quello consentito, e in tal caso inviarlo per metterlo nella scatola con un'etichetta indicante la destinazione. Sea (la società che gestisce gli aeroporti di Milano) ha già pianificato un piano di € 38,7 milioni per Linate, mentre per modernizzare i sistemi di Malpensa sono necessari € 1

7 milioni, oltre ai 15 da spendere per migliorare la sicurezza informatica .


Source link