Home / Italia / Venezia con acqua alta, nuovo allarme per la marea. Rimani un anno per i mutui

Venezia con acqua alta, nuovo allarme per la marea. Rimani un anno per i mutui



VENEZIA – Una giornata di pausa con l'allarme per una nuova super area nella tarda mattinata: l'acqua dovrebbe essere alta 160 pollici sopra il livello del mare. Un'altra dura giornata sulle previsioni sarà rispettata. Allo stesso tempo, le macchine per le spese di emergenza stanno procedendo con la firma dell'Ordine di protezione civile che ha assegnato al sindaco Luigi Brugnaro il ruolo di commissario delegato, per utilizzare i 20 milioni di euro già assegnati dal governo, da suddividere in rimborsi di 5.000 euro per i privati ​​e 20.000 euro per le imprese, secondo il sistema specificato dal Primo Ministro Conte. Brugnaro avrà 40 giorni per preparare il piano, per poter deviare dal codice per gli appalti pubblici, e tra pochi giorni renderà disponibile il modulo ai veneziani per denunciare gravi danni. Il regolamento conferma che il pagamento dei prestiti è stato sospeso per un anno.

E anche un contributo ̵

1; da 400 euro a 900 euro al mese a seconda dei membri della famiglia – per coloro che hanno avuto la casa inutilizzabile a causa della marea e troveranno autonomamente una sistemazione della casa. Oggi in città sono arrivate la presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati, e la ministro degli Interni Luciana Lamorgese, insieme al capo della protezione civile, Angelo Borrelli per portare solidarietà ai veneziani, alla polizia e ai vigili del fuoco. "In questo momento, non c'è bisogno di polemiche, di fronte a tale situazione, le differenze politiche devono scomparire e deve esserci solo interesse per Venezia", ​​ha detto il capo del Ministero degli Interni.

Tuttavia, alcuni segni di disputa si sono verificati dopo che i numerosi "passaggi" politici su San Marco hanno inondato la città: sul ponte di Rialto, attivisti del movimento "Venerdì per il futuro" hanno steso uno striscione che diceva "Da Venezia a Matera, abbastanza strade elettorali". E con l'arrivo del Presidente del Senato in Piazza Roma, un'altra piccola protesta è stata organizzata da un gruppo di quindici manifestanti, equipaggiati con pale e stivali da acqua alta.

Un momento di gioia invece a Venezia la presenza della squadra nazionale a Roberto Mancini, fresca del successo di ieri in Bosnia, una delegazione composta dal presidente federale, Gabriele Gravina, il capo delegazione, Gianluca Vialli, e il portiere, Gianluigi Donnarumma, sono andati al centro città per una visita alla solidarietà dopo l'alta marea di martedì. "A nome di tutto il team, siamo vicini alla città di Venezia e inviamo un grande abbraccio a tutti", ha detto Donnarumma, del centro pizzeria di San Marco, che è ancora coperto dalla marea

Ma ora le preoccupazioni di Venezia sono dirette a ciò che può accadere oggi. Le previsioni del tempo lasciano un po 'di luce: lo scirocco durerà a lungo, fino a 18 ore, e sarà tale da prendere due punti massimi, con un picco minimo nel mezzo, che non scenderà mai sotto il metro. In sostanza, Venezia rimarrà sommersa fino a questo pomeriggio. "La marea rimarrà a livelli molto elevati per diversi giorni", recita il sito del Centro del Comune, che prevede picchi sul metro fino a martedì e legge un indebolimento del fenomeno in seguito.


"La Repubblica combatterà sempre in difesa della libertà di informazione, dei suoi lettori e di tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della società civile"

Carlo Verdelli
OFFERTA PER LA REPUBBLICA

<! –

Non siamo una parte, non stiamo cercando il consenso, non stiamo ottenendo fondi pubblici, ma siamo in piedi accanto ai lettori che ci acquistano ogni mattina in edicola, guardano il nostro sito Web o si iscrivono al rappresentante.
Se sei interessato a continuare ad ascoltare un altro orologio, forse incompleto e alcuni giorni fastidiosi, continua a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Iscriviti a Repubblica

->

<! –

->


Source link