Home / Salute / Trapianto di fegato senza trasfusioni. Parlate del Testimone di Geova

Trapianto di fegato senza trasfusioni. Parlate del Testimone di Geova



Verona -. Un'operazione eccezionale, una delle più impegnative delle pratiche chirurgiche, è stata eseguita a dicembre nell'ospedale di Borgo Trento a Verona in circa dieci anni: un trapianto di fegato senza sangue, o senza trasfusioni di sangue. La notizia è stata fornita dall'ospedale universitario integrato nel capoluogo di provincia veneziano.

In Italia ci sono già una decina di tali azioni, mentre questo è il primo intervento di questo tipo effettuato nel Triveneto. L'unicità dell'evento – la lettura di una nota – consisteva esattamente nella capacità di eseguire una procedura così complessa e articolata che è spesso caratterizzata da una significativa perdita di sangue senza trasfusioni di sangue.

L'ospedale universitario integrato di Verona è stato a lungo un punto di riferimento a livello regionale e nazionale per coloro che, per motivi religiosi o di altro genere, vogliono correre senza trasfusioni di sangue. In questa occasione, lo staff medico ha deciso di rispettare la volontà del paziente, uno dei testimoni di Geova. Questo nonostante le condizioni cliniche della stessa pre-operazione presentava delle sfide. In particolare, la donna aveva un epistenale policistico che contribuiva all'anemia e richiedeva un intervento acuto, con recupero intraoperatorio, emodiluizione e campioni di sangue. Inoltre, al termine dell'operazione, sono stati somministrati ferro ed EPO. Dopo alcuni giorni di ospedalizzazione, in cui è stata prestata particolare attenzione al ripristino dei valori ematici, il paziente è stato rilasciato ed è ora in buona salute.

Oltre allo sviluppo della chirurgia senza sangue e ai risultati ottenuti, al trapianto di fegato e alla gestione del decorso postoperatorio, tuttavia, una sfida estremamente importante per il chirurgo non è solo a livello "tecnico". Ci sono stati circa dieci trapianti di fegato senza sangue in Italia fino ad ora, una chiara dimostrazione dei principali progressi nella chirurgia che hanno reso possibile eseguire anche le operazioni più complesse senza l'uso di trasfusioni di sangue

.

Un nuovo percorso, un'altra risorsa per la salute, generalmente protetta e lenitiva: nel pieno rispetto delle motivazioni personali del paziente, ma anche in conformità con la direttiva del Ministero della salute che dal 201

5 ha introdotto le linee guida dell'Organizzazione mondiale della sanità sulla gestione del sangue del paziente, che prescrive la riduzione o l'eventuale eliminazione dell'uso. di componenti del sangue in tutti gli ospedali italiani.

[19659000]] RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

EposangueTests of Geovaverona


Source link