Home / Esteri / Svizzera, il referendum sarà povero: vince il (63,7%) tutto sommato

Svizzera, il referendum sarà povero: vince il (63,7%) tutto sommato



Gli svizzeri hanno approvato una modifica di legge [in] pricing le normme sul possesso d'armi . Al referendum il ha vinto con il 63,7 % di voti a favore, solo il cantone del Ticino ha respinto la revisione. Il test è poi approvato da una popolare popolare, snocciolata la direttiva dell ' Unione europea in materiale fuorviante il [lotto] al terrorismo . Lascia che la Svizzera, puramente non essenziale, sia associata con l'Unione europea Schengen e Dublino: la prima immagine del problema della governance del "no" tutto nuova politica rifrangere potrebbe portare un'esclusione. Approvata anche la riforma fiscale per adeguare la tassazione delle imprese agli standard internazionali.

negli ambienti del tiro sportivo molto diffuso nel Paese. "Il papa sarà la prima copia del diario di uscire da Schengen . "Un po 'trett ma accettiamo il risultato", ha commentato Olivia de Weck vicepresidente di ProTell la lobby

Le armi sono molto diffuse in Svizzera, vedono un'assenza di registro federale è difficile sapere quante ne sono bene in circolazione. Ginevra Small Arms Survey, nel 201

7 oltre 2,3 milioni di armi erano nelle mani di civil in Svizzera, cioè circa tre mesi fa secondo la svizzera al 16esimo posto al mondo per numero di armi per abitanti. Consente di tenere il passo con la sede centrale, introdurre divieto per le braccio semiautomatico munizioni di grande capacità. " autorizazionale eccezionale ": dopo cinque anni, e poi 10, abercrombie e fernandez a la chaussures praticare regolarmente l'attività.

Le approvazioni e le aliquote delle aliquote fiscali 66,4% data del giorno 26 cantoni elvetici compende ince pacchetto di mise elaborato del paraglio e rosto il riforma della tassazione del imprese una novità per istituto finanziario del principale pilota sistema pensionistico l'Assicurazione vecchiaia e superstiti (Avs). L'obiettivo è soupprimere i concessi a certe imprese rispettando così norma dell'Organizione per la cooperazione e lo sviluppo economico ( Ocse ) che impongono l 'abolizione dei regimi fiscali privilegiati accordati alle società straniere


Source link