Home / Scienza e Tecnologia / Pokémon Sword and Shield, il gioco non convince Digital Foundry nella nuova analisi tecnica

Pokémon Sword and Shield, il gioco non convince Digital Foundry nella nuova analisi tecnica



L'analisi tecnica di Digital Foundry arriva anche rispetto a Pokémon Spada e Scudo visibili nel video qui sotto e apparentemente con risultati che non convincono del tutto il famoso titolo, che trova alcuni difetti troppo nel nuovo gioco per Nintendo Switch.

Pokémon Sword and Shield è costruito su una versione sviluppata dello stesso motore utilizzato in Pokémon Let's Go Pikachu ed Eevee, che consente la costruzione di ambienti più grandi e una struttura più speciale di agglomerati, che sono più vicini il sole e la luna rispetto a Let's Go. Nel video, viene applicata la grandezza della natura selvaggia e una notevole densità quando si tratta di vegetazione, con un buon effetto di fioritura.

L'uso di un frame fisso aiuta le prestazioni del gioco e le ombre sembrano essere migliorate rispetto al Sole e al Lu na, presenti in piena forma anche durante le battaglie. Parlando di famosi tagli anche Digital Foundry sottolinea che circa 400 Pokémon, funzioni Z, Mega e varie altre funzionalità online sono state rimosse per migliorare la qualità complessiva. [1

9659002] Tuttavia, le impostazioni sebbene di buon livello, sono in gran parte statiche e ci sono molte ripetizioni di decorazioni e stanze, con strutture generalmente di bassa qualità che possono essere viste in immagini più vicine. Il sistema di ombre dinamiche è notevole, ma comporta uno sfarfallio mentre un problema principale è rappresentato dal pop-in che è molto evidente.

Secondo la Digital Foundry, i modelli umani sono i più visti finora della serie, ma i Pokémon non sono stati sovraccarichi. L'illuminazione e i materiali con diverse interazioni sono stati notevolmente migliorati da Nintendo 3DS ma non abbastanza per giustificare il taglio netto dei Pokémon realizzati. In generale, Pokémon Sword e Shield sono molto lontani dai risultati ottenuti con The Legend of Zelda: Breath of the Wild e Xenoblade 2 sulla stessa console

la risoluzione con Nintendo Switch nel Dock è fissata a 1080p nelle aree interne e diventa dinamico, con riduzioni fino a 864p all'esterno, mentre in modalità portatile si passa a 720p dinamico con picchi minimi di 576p. Non è stato rilevato alcun sistema anti-aliasing e generalmente la frequenza dei fotogrammi è stabile a 30 fotogrammi al secondo.

$ (documento). già (funzione () { $ (& # 39; # login-facebook e & # 39;). su (& # 39; fai clic su & # 39; funzione (i) { e.preventDefault (); FacebookConnect ($ (this) .closest (& # 39; form & # 39;)); restituire false; }); });
Source link