Home / Economia / Per quali malattie hai diritto all’esenzione dal biglietto 2020?

Per quali malattie hai diritto all’esenzione dal biglietto 2020?



Per quali malattie hai diritto all’esenzione dal biglietto 2020? Per essere esonerato dal pagamento del biglietto, il contribuente deve avere determinati requisiti che riguardano principalmente la condizione finanziaria. Solo coloro che appartengono a un gruppo a basso reddito possono ricevere servizi medici e sanitari gratuiti. Tanto che il diritto all’esenzione dal biglietto decadrebbe se le condizioni finanziarie del richiedente dovessero essere migliorate in qualche modo.

Dall’articolo “Quali documenti sono necessari per ottenere l’esenzione del biglietto per la patologia?” il lettore sarà in grado di trarre informazioni utili per richiedere benefici finanziari. In effetti, è necessario inviare una richiesta specifica all̵

7;autorità sanitaria locale (ASL) nel comune in cui si soddisfano i requisiti richiesti. Pertanto, esaminiamo rapidamente l’elenco delle malattie per capire quali malattie hai diritto a trattenere il biglietto dal 2020.

Per quali malattie hai diritto all’esenzione dal biglietto 2020?

Le patologie per le quali hai diritto alle eccezioni sono quelle che soddisfano i tre criteri individuati dal decreto legislativo 124/98. Queste sono la gravità della malattia, la percentuale di disabilità e i costi che il paziente deve sostenere per sottoporsi a trattamenti e trattamenti specializzati.

Il decreto del Consiglio del Consiglio dei Ministri sulla nuova Lea 2017 mostra l’elenco dettagliato delle patologie rare e croniche per le eccezioni. Coloro che soffrono di cirrosi epatica, anoressia, asma, artrite reumatoide, glaucoma, fibrosi cistica, diabete mellito, insufficienza renale cronica hanno diritto a eccezioni.

Sono esenti anche coloro che hanno subito trapianti di rene, cuore, polmone e cornea. O hanno disturbi cardiovascolari e vasculopatie come aterosclerosi, aneurismi, embolie e trombosi. Anche i pazienti che soffrono di epatite cronica, epilessia, anoressia, demenza e ipertensione con o senza danno d’organo beneficiano finanziariamente.

L’esenzione dal biglietto 2020 è aperta anche a persone con sclerosi multipla, neoplasie e tumori maligni, psoriasi artroplastica, retinopatia, nanismo ipofisario, pancreatite cronica. Non si paga il biglietto anche in presenza di malattie mentali come depressione, delusioni, paranoia, parafrenia e psicosi schizofreniche di tipo disorganizzato, catatonico e paranoico.


Source link