Home / Italia / "Non affittare casa ai paesi del sud": lo shock sonoro di una "Salviniana" su Facebook | Dopo la controversia arriva la scusa

"Non affittare casa ai paesi del sud": lo shock sonoro di una "Salviniana" su Facebook | Dopo la controversia arriva la scusa



"Il sud, i neri e i romani sono gli stessi, Sono un razzista al 100% ": ecco come un 28enne pugliese ha rifiutato una casa in affitto a Robbeccheto con Induno, in la provincia di Milano. La giovane donna ha pubblicato sui social network il suono ricevuto tramite Whatsapp dall'inquilino che, prima dell'opportunità di diffonderli, ha risposto: "Ti prego, scrivi che sono Salviniano, sono con Matteo, con il capitano".

La storia della ragazza – "Decido di trasferirmi in campagna dalla mia ragazza in provincia di Milano – scrive sui social network 28 anni di Foggia che è stata offesa dal proprietario di una casa a Malvaglio, un villaggio a Robecchetto con Induno in provincia di Milano, una casa in affitto, concordo con il proprietario, una ragazza, sull'avvio del contratto in ottobre, quindici giorni prima dell'inizio del contratto, mi manda un messaggio che scivola di un mese e trova scuse con poca credibilità In secondo luogo, ricevo un nuovo messaggio che mi dice che la casa in affitto non può più darmelo perché preferisce venderlo.

Risposta del proprietario: "I am 1

00% razzista" – Il colpo di scena arr Moms quando la madre dell'inquilino interviene nelle trattative "Il motivo per cui non ottengo la casa in affitto – aggiunge – è perché sono nato a Foggia e la signora pensa che gli stati del sud non dovrebbero entrare nella sua casa". Per me, i paesi del sud sono sempre meridionali, anche nell'anno 4000, non solo nel 2000 – si sente in suoni trasmessi attraverso i social network dal 28enne e ha raggiunto il loro numero tramite Whatsapp. – Il sud, i romani neri sono gli stessi. Senti, sono solo un razzista al 100%. "E ancora:" Ciò che è importante è ciò che è sulla carta d'identità, non è uno svizzero, è un sud, è diverso. "Quando la donna viene presentata per condannare pubblicamente la storia attraverso i social network, la sua risposta è chiara: io sono una "razzista Salviniana"

La controversia, dopo le scuse – Controversia immediata dopo il rilascio delle vocali, in modo che il proprietario dell'appartamento, intervistato da La Zanzara si voltò. "Non sono di Salvini – ha spiegato – Non sono di nessuno, mi ha fatto sbrigare, quindi non so nemmeno perché ho iniziato a dirglielo. Ho anche parenti del sud, non so come sono uscito, il mio cervello mi ha lasciato. "Poi ha spiegato che si è" scusato "con la giovane donna", ma lei non mi ha più risposto.


Source link