Home / Esteri / Migranti, Ocean Viking ancora senza porto: sono rimasti solo 5 giorni di cibo

Migranti, Ocean Viking ancora senza porto: sono rimasti solo 5 giorni di cibo



  Migranti, Ocean Viking ancora senza porto: sono rimasti solo 5 giorni di cibo


"A bordo ci sono solo 5 giorni di materassi standard Ocean Viking con 356 sopravvissuti (di cui 103 minori) bloccati per 13 giorni in Mediterraneo. Tuttavia, non è stato assegnato un posto sicuro. Siamo preoccupati per il rapido deterioramento della salute mentale dei migranti ". Questo è l'allarme sollevato dall'organizzazione di volontari MSF. Il difensore civico del prigioniero fa appello ai colleghi di Norvegia e Malta: "Abbiamo bisogno di un lavoro congiunto".

Il medico della nave ha toni che esprimono preoccupazione : "Ci sono persone la cui salute potrebbe presto diventare critica, quindi devo richiedere un'evacuazione."

Nel frattempo, le responsabilità degli stati dell'UE rimangono in primo piano Francia, Italia e Malta . L'Elysium ha dichiarato di essere pronto ad accogliere "un numero importante di migranti" da Ocean Viking, ma conferma che rifiuta di attraccare la nave in Francia. "Non possiamo mettere in discussione il principio dell'accoglienza nel porto sicuro più vicino perché è legale", è la posizione di Parigi. Il Portogallo, nel frattempo, ha dato la volontà di accettare fino a 35 migranti.

E sullo sfondo c'è ancora la storia della nave Open Arms che ha risolto la crisi di sbarco, avvenuta a Lampedusa dopo 19 giorni, è stata sottoposta alla Guardia Costiera a detenzione amministrativa per gravi deviazioni che incidono anche sulla sicurezza della navigazione. Un caso che lascia altre cadute: il fronte "caldo" della "ridistribuzione". Fonti del Ministero dell'Interno rilevano che "dei 163 sbarcati in varie tranche dagli Open Arms, esclusi i minori non accompagnati e le piccole famiglie con bambini, 110 potrebbero essere trasferiti nei paesi dell'UE dando accesso alla Commissione europea: 40 Francia, 40 Germania, 10 Portogallo, 3-5 Lussemburgo ". Ma ancora una volta dal Ministero degli Interni, sottolineano che la Spagna, la bandiera della nave e le organizzazioni non governative, sono diventate disponibili "solo per 15 posti".

A parte le relazioni internazionali, a Lampedusa c'è chi lavora ogni giorno nella gestione concreta degli sbarchi. Lo spiega il sindaco di Lampedusa Totò Martello. "Accoglierli a bordo dell'Ocean Viking a Lampedusa per il primo cittadino sarebbe difficile perché" il centro di accoglienza è saturo "." Ma – dice – a Lampedusa gestiamo questa situazione come marinai, come pescatori. Se c'è qualcuno da salvare, può attraccare. Se c'è un problema con la responsabilità penale, lo valuteremo nell'area. "Martello, che ha anche ricevuto minacce per le sue posizioni di immigrazione, crede che lo stato dovrebbe avere il coraggio di riconoscere gli isolani," prima che qualcuno qui si arrabbi un po '". 19659008] windows.fbAsyncInit = function () {FB.init ({appId: & # 39; 1532776643650316 & # 39 ;, xfbml: true, versione: & # 39; v2.2 & # 39;});};
for (function (d, s, id) {var js, fjs = d.getElementsByTagName (s) [0]; if (d.getElementById (id)) {return;} js = d.createElement (s); js.id = id; js.src = "http://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore (js, FJS);} {document, & # 39; script & # 39;, & # 39; facebook-jssdk & # 39;));

Source link