Home / Intrattenimento / Maria Grazia Cucinotta mostra il suo lato più intimo al Lecco Film Fest

Maria Grazia Cucinotta mostra il suo lato più intimo al Lecco Film Fest



La famosa attrice intervistata da Gianni Riotta

“Una donna in carriera deve rinunciare alla sua famiglia, ma è troppo alta per pagare”

LECCO – “Quando sono arrivato in barca dal lago, mi sono reso conto che era il primo passo per iniziare a vivere una vita normale dopo la crisi divisiva”. Maria Grazia Cucinotta è stato accolto con grande applauso dal pubblico in Piazza Garibaldi. La famosa attrice, madrina della prima edizione di Lecco Film Fest, non si risparmiò e senza dubbio mostrò al pubblico di Lecco gli aspetti più intimi della sua personalità.

Maria Grazia Cucinotta risponde alle domande della giornalista Gianni Riotta mostra il lato meno noto della sua personalità: “Sono molto eccitato di essere qui e volevo ringraziarti Don Davide Milani che mi ha coinvolto in questa straordinaria esperienza: iniziamo con le donne e soprattutto iniziamo con la vita. Il bloccaggio mi ha cambiato molto: non ero più abituato a svegliarmi e avere tempo. Per 34 anni ho corso come ognuno di noi dopo incontri, ore, minuti … poter ricominciare a vivere la vita è stato qualcosa di meraviglioso “.

Maria Grazia Cucinotta, che ha compiuto 52 anni solo quattro giorni fa: “Sono andata a festeggiarlo a Salina, l’isola in cui è stato girato” Il postino “, ero lì ogni anno a fare un premio dedicato a Massimo Troisi e coincideva con il mio compleanno … Anche quell’età era una cosa speciale perché con la brama nulla era scontato e festeggiare dove era iniziata la mia carriera era eccitante “.

La conversazione è andata da Troisi (“hai capito il 50% di quello che ha detto, ma in realtà hai capito tutto perché le parole non sono arrivate, il sentimento che ti ha dato è venuto. È stato un grande dono conoscerlo”) in Italia (“paese unico al mondo, di eccellenza e di grandi talenti, spesso non ci rendiamo conto che stiamo andando avanti con la nostra più grande fortuna “). E poi ancora una volta la difficoltà per una donna di unire carriera e lavoro: “Oggi tutte le donne lavorano e possono fare tutti i tipi di lavoro, ma essere madre e moglie è andato perduto perché il lavoro non ti consente. Oggi sembra che siamo riusciti a ottenere l’uguaglianza con l’uomo, ma in realtà non è il caso che una donna in carriera debba rinunciare alla sua famiglia, perché questa società non ti consente di conciliare le due cose, ed è un prezzo troppo alto da pagare “. .

E ancora lì Onlus Vite senza paura, di cui è presidente Maria Grazia Cucinotta, rivendica donne che sono esposte alla violenza ogni giorno. La famosa attrice, insieme a una buona dose di simpatia, ha mostrato una personalità molto più ricca di quanto il grande schermo possa rivelare. Sicuramente un bellissimo incontro, forse anche inaspettato … ma il Lecco Film Fest continua con molti eventi in programma sabato e domenica.


Source link