Home / Italia / Maltempo, avvertimento in Toscana ed Emilia: preoccupazione per i fiumi

Maltempo, avvertimento in Toscana ed Emilia: preoccupazione per i fiumi



Una piccola inondazione fu registrata a Sieci nel comune Pontassieve vicino a Firenze. Inondazioni Grossetano dove un flusso uscì dalle banche. Ventitre famiglie sono state evacuate a Barberino Tavarnelle e 500 a Cecina (Livorno) a causa di inondazioni.

Arno è allagato a Lisca, una zona rurale a livello fluviale nel comune Lastra a Signa a valle di Firenze, con il risultato della chiusura di Via Livornese che collega il territorio con Montelupo Fiorentino. L'alluvione del fiume flagello Pisa dove l'allerta rossa determinò la chiusura di uffici e scuole per lunedì.

Sindaco di Grosseto: "Lontano da casa quelli che vivono vicino al fiume Ombrone" Il maltempo che ha colpito la Toscana (avvertimento arancione su gran parte del territorio) ha colpito soprattutto la zona di Grosseto a sud della capitale della Maremma. Il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, chiese a coloro che vivono a meno di 400 metri dal fiume Ombrone di abbandonare le loro case. Sei metri e mezzo passarono sull'idrometro Berrettino. "La quarta fase del servizio completo è stata ufficialmente aperta. Coloro che vivono a meno di 400 metri dal fiume (Saracina, Alberino, Via Rossini, Crespi, aree studentesche della Cittadella, aree di San Martino) devono immediatamente uscire di casa e trasferirsi in aree più sicure. " 1

9659002]

In Emilia si teme invece l'alluvione del Reno. Il rischio è principalmente per l'area del Trebbo di Reno, lo stesso dove a febbraio 2019 le acque si sono spezzate e hanno causato danni significativi. Già diecimila persone sono senza elettricità e gas.

Il Governatore dell'Alto Adige: "Resta a casa" "Resta a casa, evita i viaggi e segui le istruzioni della Protezione Civile. Ricorda che i servizi di autobus e treni sono attualmente limitati". Questo è l'appello lanciato dal governatore dell'Alto Adige Arno Kompatscher su Facebook. "I servizi di protezione civile e di salvataggio necessitano di percorsi liberi e devono essere in grado di concentrarsi sul loro lavoro di salvataggio".

Cavo sull'A22 e sulla ferrovia, Brennero fuori dai confini A Vipiteno, lo schianto di alcuni alberi ha causato la caduta di un cavo di media tensione sull'autostrada del Brennero e sulla linea ferroviaria, entrambi ormai interrotti, nonché sulla strada statale. Per questo motivo, il Brennero è attualmente fuori limite e non è possibile stabilire autobus sostitutivi. Le tecniche devono procedere con grande cautela a causa del cavo che potrebbe essere ancora sotto corrente elettrica. La chiusura durerà alcune ore.

Valanga in Val Martello In Val Martello (Bolzano), enormi masse di neve e alberi estinti si riversarono nella valle che invadeva le strade della città come flussi di lava. Fortunatamente, le valanghe non hanno causato vittime, ma alcune case sono rimaste danneggiate. In alcuni punti, la neve raggiunge il primo piano delle case.

Hotel evacuato e disagio in napoletano Odiato dalle intemperie non danneggia nemmeno il sud Italia, specialmente a Napoli e in altre aree della Campania. A Giugliano fu evacuato all'Hotel L & # 39; Anicrè, situato sulla riva del Lago Patria: sei persone furono rimosse dalla struttura. Sono segnalate difficoltà di deflusso idrico nell'area alla foce di Regi Lagni a Castel Volturno (Caserta) e si registrano forti denunce, oltre che in varie aree di Napoli, anche nei comuni a nord del capoluogo campano come Marano e Quarto e in altri centri dell'area flegrea.

Maltempo, alberi caduti e forte vento: almeno 200 interventi a Roma Durante la notte sono stati effettuati duecento sforzi antincendio in tutta Roma a causa di inondazioni e alberi caduti a causa della tempesta e del forte vento che abbattono durante queste ore sulla capitale. Questa mattina già ci sono 100 interventi in coda. Ci sono alberi sulla carreggiata di Salita di Sant & # 39; Onofrio, nel centro; chiuso al traffico perché la caduta del Tevere in Sassia è allagata.

Flash su un campo di calcio: 15 anni feriti Il fulmine ha colpito lo stadio "Pastena" di Battipaglia (Salerno) e ha ferito due giocatori di 15 anni. Entrambi sono stati portati in ospedale. Le scosse elettriche hanno colpito l'impianto sportivo Piana del Sele intorno alle 11, durante la partita dell'Accademia Battipaglia Calcio-Pasquale Foggia, valida per il campionato regionale in 16. Le due squadre hanno fatto il loro ingresso in campo per la seconda volta, quando un fulmine si è schiantato a una quindicina di metri dalla gioventù.

Nevicate e inondazioni nell'area di Alessandria L'ondata di maltempo continua anche nell'area di Alessandria, dove sono state allagate diverse strade. Autostrade per l'Italia pianifica la neve sulla A26 tra la succursale Predosa-Bettole e lo svincolo della A10 Genova-Ventimiglia. Nevicata nell'Appennino al confine con
Liguria. Accumuli segnalati di 38 centimetri di neve nei Piani di Carrega Ligure e 22 centimetri a Capanne di Marcarolo.

Lunedì le scuole hanno chiuso a Caserta Le scuole sono state chiuse a causa del maltempo lunedì a Caserta e in altri centri della provincia, come Aversa, Kusciano, Santa Maria Capua Vetere. Nella capitale, colpito duramente da forti piogge, inondazioni, alberi che cadono e detriti, il sindaco Carlo Marino ha deciso di tenere chiuse le scuole in ogni ordine e classe per consentire ispezioni da parte di tecnici comunali e vigili del fuoco. [19659026] window.fbAsyncInit = function () {FB.init ({appId: & # 39; 1532776643650316 & # 39 ;, xfbml: false, versione: & # 39; v2.2 & # 39;});};
for (function (d, s, id) {var js, fjs = d.getElementsByTagName (s) [0]; if (d.getElementById (id)) {return;} js = d.createElement (s); js.id = id; js.src = "http://connect.facebook.net/en_US/sdk.js"; fjs.parentNode.insertBefore (js, FJS);} {document, & # 39; script & # 39;, & # 39; facebook-jssdk & # 39;));

Source link