Home / Scienza e Tecnologia / Lo spazio è di Catania | lasiciliaweb

Lo spazio è di Catania | lasiciliaweb



  La stanza è di Catania

ROMA – È stata lanciata la Soyuz MS-13 e in sei ore porterà l'astronauta di Catania Luca Parmitano alla Stazione Spaziale Internazionale. Per il 43enne paternese, a bordo dell'americano Andrew Morgan e del russo Alexander Skvortsov, la missione "Oltre", "Oltre", inizia nella seconda parte che sarà al comando, il primo italiano e il terzo europeo ad avere questo ruolo .

Astro Luca deve anche affrontare le passeggiate nello spazio e condurre esperimenti per preparare le persone ai lunghi viaggi verso Luna e Marte.

L'avventura di Parmitano tra le stelle iniziò con un lancio spettacolare, commentato dal centro del controllo di Mosca dal collega Paolo Nespoli. Il lancio è avvenuto regolarmente e tutto continua come previsto.

Il viaggio verso la stazione spaziale dura sei ore e, di conseguenza, l'arrivo è previsto quando è passata la mezzanotte in Italia. Due ore dopo, l'astronauta e i suoi membri dell'equipaggio saranno in grado di aprire il varco che li separa dalla stazione orbitale e saluteranno i membri dell'equipaggio: il comandante attuale Aleksej Ovčinin e gli americani Nick Haag e Christina Koch.

Prima di partire la mattina, Parmitano salutò la sua famiglia. "Il pensiero tende a tornare ai saluti che sono stati scambiati poco fa, alle mie figlie, agli amici.Emozioni, molte ma positive", AstroLuca aveva scritto su Twitter e ripensò ai saluti un po 'prima, attraverso il vetro a causa della quarantena, a sua moglie Kathryn e alle sue figlie Sara e Maia, 1

2 anni e 9 anni.

Astro Luca rimarrà tra le stelle per circa 200 giorni L'obiettivo è quello di riparare l'esperimento internazionale di Ams (Alpha Magnetic Spectrometer), che dal maggio 2011 è stato installato all'esterno della stazione per cercare la materia oscura e anti-materiale nello spazio.

Dovrà sperimentare nuove tecnologie, portandolo a controllare un robot che si muove sulla Terra dallo spazio, recuperando l'anidride carbonica per nuovo ossigeno per gli astronauti, studiando i minatori per estrarre minerali su altri corpi celesti, trovandolo dieta ideale per gli astronauti che affrontano lunghi viaggi

Tra le poche cose che Parmitano ha deciso di prendere a bordo, le foto di amici e parenti e una piccola scultura appena nata. Per quanto riguarda il cibo, sono stati proprio i colleghi a sceglierlo per lui: guai se si è presentato senza lasagne, parmigiana e tiramisù.



Source link