Home / Salute / Le pillole di zafferano trattengono una rara malattia visiva

Le pillole di zafferano trattengono una rara malattia visiva



  Le pillole di zafferano trattengono una malattia oculare rara "title =" Le pillole di zafferano trattengono una malattia oculare rara "data-sidepeed-url-hash =" 1755358812 "onload =" sidepeed.CriticalImages.checkImageForCriticality (questo); "/>
</figure>
<p><span>  Lo zafferano rallenta una grave e rara malattia visiva degenerativa, la sindrome di Stargardt. Questo è il risultato importante di un eccezionale studio clinico condotto presso la A. Gemelli Irccs University Hospital Foundation e pubblicato sulla rivista "Nutrients". Il trattamento è semplice e senza effetti collaterali, spiega Benedetto Falsini, dell'Istituto di Oftalmologia, che ha coordinato il lavoro con Silvia Bisti all'Università dell'Aquila. La malattia di Stargardt è una degenerazione ereditaria della "macula", il centro della retina. </span></p>
<p><!-- articoli_correlati-df2fbf3 --- 201[ads1]9-11-15 23:41:01 --></p>
<aside id=

ALTRE INFORMAZIONI

<! –

->

"L'obesità è una malattia" Il movimento nella camera ha approvato all'unanimità
Un bambino di 6 settimane nato con malattia congenita, all'ospedale di Riccione, salva la vista.

centrale (quello che consente, ad esempio, di riconoscere volti, leggere, guidare), che inizia durante l'adolescenza o almeno in giovane età (prima e seconda decade di vita). È causato da "difetti" (mutazioni) del gene "Abca4", i cui malfunzionamenti causano disfunzione e perdita di cellule retiniche a causa di fenomeni neuroinfiammatori causati dall'aumento dello stress ossidativo (radicali liberi). Lo studio clinico ha coinvolto 31 pazienti trattati con zafferano 20 milligrammi al giorno in compresse per sei mesi e poi con un placebo per i sei successivi. La funzione visiva è rimasta stabile durante la terapia, mentre tendeva a deteriorarsi durante l'assunzione di placebo.

Questa è una nuova dimostrazione dei potenti effetti terapeutici dello zafferano, che in passato sono stati utilizzati in modelli animali per la degenerazione della retina. capacità dimostrata di rallentare lo sviluppo del processo generativo retinico della retina e mantenere più a lungo la funzione visiva. Nell'uomo, l'efficacia del trattamento con lo zafferano è stata dimostrata, sempre da Falsini, in pazienti con degenerazione maculare legata all'età nella fase iniziale o mediamente avanzata: "l " L'integrazione orale con lo zafferano ha un effetto benefico sulla funzione visiva e sulla progressione della malattia " termina Falsini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


Source link