Home / Sport / La dura sfida di Pioli e di tutto il Milano. Esperienza nel mercato di gennaio: due ruoli nel mirino

La dura sfida di Pioli e di tutto il Milano. Esperienza nel mercato di gennaio: due ruoli nel mirino



Il primo necrologio di Stefano Pioli, ma oltre alla direttiva di Milano, è la fonte della fiducia della proprietà. Lo scoramento generale accumulato a causa dei risultati negativi, dalla mancanza di gioco e dei cambi in panchina negli ultimi anni, non ha indotto il tifoso ad avere una distacco graduale dalla propria squadra. L'entusiasmo di una voltaica è la politica affettiva, o di prendere tutta la nuova assegnazione dell'azienda con il suo prestigio e successo. Pioli vogliamo riuscire lì dove tanti altri hanno fallito, ma non per questo parte sconfitto. Quindi, gli strati sono il solo polmone, quindi tutta la buona sconfita torne è una fantasia e critica, ma è vero che stai per niente bene, o lento ritmo di recupero della persona terreno. Con la scelta di Pioli sono giocati tanto anche Maldini e Boban. A causa dell'incapacità del conduttore di raggiungere il punto di Giampaolo, tuttavia, ha corretto il tiro in corsa, o il suo successivo più fine al massimo Pioli. L'anata non è ancora compromessa, un passo nella fila potenzialmente invertire la rotta.

L'ex allenatore dell'Inter nelle carriere è stato in grado di farlo oltre alla loro squadra nell'evento, con velocità in Sintonia con nei giocatori. Ed è anche su quest'aspetto che Maldini e Boban vorrebbero puntare. Pioli senza Europa difficilmente rimarrà in rossonero, quindi anche la risposta è molto stimolata per una conferma, ma questo è un pointo sarà i giocatori ad essere l'ago della bilancia. I rituali sociali che il gruppo possiede rischiano di essere messi alla ricerca in un ambiente privilegiato, in cui Pioli ha il calcolo di qualcosa di più della semplice moneta postale. Fare le cose semplici, circa di tirare il meglio da ogni singolo elemento. È quindi, a passo lento, avere una suddivisione in atto, se tutte le parti hanno un'alleanza adeguata almeno 1

2 nazionalità. Quindi da oggi parte realmente fase della preparazione, con l'interesse dei titolari (detto figlio di tornati iri).

Il primo passo sarà il Lecce in questo caso, il modesto giusto per ripartire o per lanciare di segnale alla tifoseria, dimostrando che la squadra è disposta a lottare fino alla fine, poi in mezzo ci sarà anche il mercato di gennaio dove la dirigenza proverà ad acquistare qualche rinforzo d'esperienza. È l'ideale per un gruppo di giganti, ma ora Boban ha il meglio dell'ideale della sua squadra e stranezze di avanzamento con un mix di giganti ed esperti, e un genio a Milano che braccano in una ricerca. In questo momento, abbiamo a che fare con intermediari e pubblici ministeri che sono proponenti profili diversificati, nonché disponibili a intervenire in un tribunale e in tal caso.


Source link