Home / Esteri / Il presidente cinese Xi Jinping tra Roma e Palermo. Oltre un migliaio di uomini delle forze di polizia sul campo

Il presidente cinese Xi Jinping tra Roma e Palermo. Oltre un migliaio di uomini delle forze di polizia sul campo



L livelli di sicurezza molto elevati. Come una persecuzione del presidente della Repubblica popolare cinese, Xi Jinping, che atterrerà a Roma insieme giovedì a sua moglie ha chiesto. Due "zone verdi", recuperi, colpi e itinerari selezionati sono stati determinati in quel momento. La capitale prepara per la visita di il secondo uomo più forte di T er è err. In questo due giorni su potrebbero essere assunti circa mille uomini delle forze di polizia

Come già accaduto nella seconda visita dei capi di stato, verranno preparate due zone verdi o due aree di sicurezza. Zona A, nel centro storico, abbraccerà Piazza Venezia, Via del Plebiscito, Campidoglio, Via Cavour, ma anche Via del Muro Torto e Piazza dei Cinquecento. La Zona B sarà situata nell'area dei Parioli, attorno all'Hotel Parco dei Principi perché è qui che Xi Jinping rimarrà. Forse in Deluxe room Cupola View, situato nella suite al piano superiore con vista sulla cattedrale della Basilica di San Pietro. Naturalmente, l'intera struttura è riservata alla delegazione e all'industria cinese che arriverà con il presidente dell'Italia. Si parla di oltre duecento persone.

Massima attenzione anche ai piani di viaggio che copriranno il lunghissimo processo presidenziale durante i due giorni. Per questo motivo, le linee saranno scelte all'ultimo minuto tra una varietà di possibilità. Vero, durante due giorni pieni di impegni istituzionali il presidente cinese arriva a qualche non-programma culturale come visita privata al Colosseo. Nel campo anche gli sparatutto selezionati si trovano sugli edifici nei punti di contatto e hanno rivisto le chiusure delle strade ai "soffietti" per il passaggio delle auto al presidente Xi Jinping.

Il piano di sicurezza verrà sviluppato nei dettagli nei prossimi giorni sotto un tavolo tecnico presso la stazione di polizia. Le lamentele, con l'aiuto di gruppi di cani e bombe, iniziano diverse ore prima dell'arrivo del presidente cinese che rimarrà nella capitale fino a sabato 23 marzo, il giorno della partenza per la Sicilia è previsto alle 1

4.00. Il momento clou sarà venerdì con diversi incontri istituzionali.

Al mattino, Xi Jinping viene prima di tutto al Quirinale dal presidente Sergio Mattarella . Nel pomeriggio, invece, è atteso a Palazzo Madama e poi a Montecitorio. Durante la serata torna al Quirinale per la cena di benvenuto . In primo luogo, c'è un evento chiave, a Palazzo Barberini per la sessione congiunta del Business Forum. Il sabato mattina Xi Jinping sarà sull'altare della Patria e subito dopo a Villa Madama per firmando la connessione dell'Italia con Silk Road.

Questa volta dell'organizzazione della manifestazione, insieme al Ministero degli Esteri, Segretario allo Sviluppo Economico Michele Geraci, nato a Palermo, professore di economia all'Università di Pechino e Shanghai. N non è un caso che Xi Jinping alle 15.15 di sabato atterrerà all'aeroporto "Falcone e Borsellino". Poi direttamente al Palazzo dei Normanni per una visita al più antico parlamento del mondo e dove si trovano anche i mosaici della Cappella Palatina. Il sottosegretario Geraci, al Corriere della Sera, ha spiegato perché la visita del presidente cinese in Sicilia. "Con Luigi Di Maio, abbiamo identificato il sud come il terminale della cosiddetta Via della Seta, e in particolare la Sicilia, come concordato dai leader più vicini al presidente Xi Jinping, poiché questo è il punto più vicino all'Africa, dove hanno grandi interessi". Questa sarebbe la connessione Roma-Palermo.

Ma tornando alla visita una speranza per il [20659002] eatro Massimo, tempio dell'opera, dove Francis Ford Coppola immortalò le scene più famose del "padrino" non è escluso. Finalmente una notte al lussuoso hotel Villa Igea, dove al termina di anni N sopra sbarca rono Gustavo VI in Svezia, Beatrice d'Olanda e Juan Carlos di Spagna con la regina Sofia, ma soprattutto tornare indietro nel tempo è questo che alcune scene del leopardo hanno sparato con Alain Delon e Burt Lancaster (stanza 237) 1962. E chissà se in Xi Jinping e la signora saranno riservati nella stessa stanza, sperando che il nuovo accordo su Via della Sete non si rivelerà essere Gattopardesco.


Source link