Home / Italia / Iche Myror nel corridoio dell'ospedale. Regione AO: "Estrazione completata"

Iche Myror nel corridoio dell'ospedale. Regione AO: "Estrazione completata"



6/08/avatar1-100×75.jpg" width = "90" height = "68" alt = "Giugno 25, 2019 Calabria

La presenza della formica fu riportata da un paziente nei corridoi dell'ospedale Eugenio Morelli.

REGGIO CALABRIA – La presenza della formica è stata segnalata nei corridoi dell'ospedale Eugenio Morelli area ospedaliera a sud di Reggio Calabria, associata all'ospedale metropolitano in Bianchi-Melacrino-Morelli Fu un paziente che raccontò allo staff dell'ospedale della presenza della torbiera, mentre la "scena" documentava s da un visitatore con alcune foto e video pubblicati su Facebook . L'intervento immediato degli stessi impiegati che per primi hanno usato i vestiti per rimuovere le formiche e ha poi iniziato il recupero delle aree colpite in particolare il corridoio tra la camera dei linfatici e la clinica di risonanza magnetica.



Il problema, che è stato appreso, sarebbe limitato solo all'area in cui è stata segnalata la presenza di insetti . Non è escluso che l'autorità sanitaria abbia controlli sull'intera struttura . Gli edifici situati nei dipartimenti Morelli sono di nuova costruzione e sono in corso i lavori di costruzione di nuovi padiglioni I secondo il progetto per il nuovo ospedale e il nuovo pronto soccorso che dovrebbe servire l'intera area meridionale di Reggio Calabria.

Ospedale "locali già disinfettati"

Fu rapidamente deciso, nell'Ufficio "Eugenio Morelli", della regione metropolitana di Reggio
Calabria, su nvasione di formiche che questa mattina ha interessato alcune delle stanze all'ospedale nella parte meridionale della città. Questo è ciò che è stato insegnato dall'autorità sanitaria dell'ospedale che ha immediatamente ordinato la smussatura
dell'area. Il servizio sanitario dello stesso ospedale è intervenuto e ha continuato a riabilitare i locali infetti dal punto di vista igienico-sanitario. Dalla stessa azienda, è stato riferito che il problema è stato causato da cause esterne alla struttura a causa della presenza di discariche non correlate all'ospedale, che era stato infettato da insetti.





Precedente AO di Cosenza e Reggio "nessuno spreco di risorse, ma solo una valutazione ponderata"


Successivo Trebisacce: respinto il direttore generale del Consorzio di Bonifica, Biagio Cataldi




Source link