Home / Intrattenimento / I nove migliori "film migliori" scelti da "Guardian"

I nove migliori "film migliori" scelti da "Guardian"



Wendy Ide, uno dei critici di Guardian questa settimana prima del 91 ° Academy Awards, ha scelto quelli che ritiene siano i migliori vincitori dell'Oscar per il miglior film della storia di Oscar. Secondo Wendy, l'Oscar è "una fotografia di ciò che pensa l'America" ​​e i film scelti da lei sono "quelli sui temi che continuano a parlare con il pubblico di oggi". Il più antico tra i film scelti da Idle è Casablanca 1944; l'ultimo è Moonlight entro il 2017.

Casablanca (1944)

Il film, diretto da Michael Curtiz, racconta una storia romantica e drammatica a Casablanca, in Marocco, nel 1941. Humphrey Bogart suona Rick Blaine e Ingrid Bergman interpretano Ilsa Lund Laszlo. L'ultima frase è "Louis, forse oggi stiamo aprendo una bella amicizia". Oltre ad Oscar per il miglior film (altrimenti non sarebbe stato qui) hanno anche vinto per il miglior regista e il miglior copione non originale. Ide scrisse che mentre altri film in quel periodo sono invecchiati "nel solito modo", Casablanca "è maturata e approfondita" perché è una storia molto legata a un preciso periodo storico, ma senza tempo. Tuttavia, nonostante il punto di vista di Id, molti hanno sostenuto negli ultimi anni con diversi argomenti che Casablanca è stato malato

Eva contro Eve (1951)

a Titanic a La Land è il film più nominato nella storia di Oscar (14), sebbene abbia vinto solo 6 premi. Joseph L. Mankiewicz lo ha istruito e i due personaggi principali sono Bette Davis e Anne Baxter (e nessuno dei due ha vinto l'Oscar). Ide ha scritto che il film è un "chiaro ritratto malvagio di rivalità e della sfida incessante tra due attrici". Aggiunge che quest'anno ha meritato l'Oscar allo stesso modo Avenue of the Sunset di Billy Wilder.

The apartment (1961)

Ha diretto Billy Wilder, che è stato anche premiato come miglior regista. I protagonisti sono Jack Lemmon e Shirley MacLaine e il film racconta ad un commercialista di una grande compagnia che affitta il suo appartamento ai grandi scatti di quell'azienda, per i loro incontri extraterrestri. Ma poi si innamora di una donna. "Una acuta storia d'amore tragicomica", ha scritto Ide.

All together passionate (1966)

È uno dei musical più significativi del cinema americano, ancora tra i più amati e visti di tutti i tempi. Ha vinto cinque Oscar ed è una storia d'amore sull'ascesa del nazismo, tra una donna che vuole diventare suora e un colonnello della vedova con 7 figli. Il luogo di apertura in cui Maria è appollaiata sulle colline austriache è uno dei momenti più famosi e famosi del cinema in ogni momento. "Ok, non un capolavoro e forse nemmeno il più meritevole dei film di quell'anno", scrive Ide, che lo ha reso uno dei migliori film della storia di Oscar perché "alcuni altri film hanno avuto un impatto culturale così duraturo" [19659011] The Law's Violent Arm (1972)

Parlano di due poliziotti piuttosto violenti, diretti da William Friedkin, interpretato da Gene Hackman, Roy Scheider e Fernando Rey, e girato piuttosto magro. Ide ha scritto che "il parcheggio, uno dei più grandi di sempre, è stato gestito senza permesso".

Gudfadern (1973)

Ha vinto solo tre Oscar, di cui uno a Marlon Brando come miglior attore non protagonista. Oscar per il miglior film lo ha vinto preferendo Cabaret, Un tranquillo weekend di paura, Karl e Kristina e Sounder . Parla di un figlio che, sebbene inizialmente non voglia prendere il controllo delle grandi attività illegali di suo padre, il mafioso Don Vito Corleone.

Qualcuno volò sul guck's nest (1976)

Ha vinto cinque Oscar e parla degli ospedali psichiatrici e dell'umanità delle persone che erano dentro: è stato subito celebrato per la sensibilità e impegno civile, così come la famosa interpretazione di Jack Nicholson. Ide ricorda che durante il film c'erano tensioni frequenti e intense tra Nicholson e il regista Miloš Forman e che era il secondo film della storia, dopo Successe una notte per vincere i cinque Oscar più importanti: film, regia, sceneggiatura (in questo caso non originale), attore e attrice.

The Hurt Locker (2010)

È diretto da Kathryn Bigelow, l'unica donna che ha vinto l'Oscar come miglior regista e racconta la storia di un gruppo di bombardieri e demineratori da l'esercito americano in missione in Iraq. L'autore è il giornalista Mark Boal, che era un inviato durante la guerra in Iraq, dopo una squadra di bombardieri. Idea ne parlava come di un "ritratto veritiero e viscerale della guerra moderna" e perché "l'unico film diretto da una donna che ha vinto l'Oscar per il miglior film". Il famoso critico italiano Paolo Mereghetti non ha gradito: "Due ore e dieci di azione ed eccitazione, ma anche di luoghi comuni dell'uomo che affrontano il pericolo, il rifiuto e allo stesso tempo il bisogno di emozioni, compagnia e paura. […] Una specie di Rambo a Baghdad, meno fumetti ma altrettanto schematici ".

Moonlight (2017)

È un film drammatico diviso in tre episodi che raccontano tre momenti nella vita di Chirone, un bambino (allora adolescente e uomo) nero a Liberty City, uno distretto di Miami. I primi due episodi sono molto simili a In Moonlight Black Boys Look Blue (il testo teatrale da cui è tratto il film), il terzo è stato specificamente progettato per il film. Ide ricorda che il film è gestito con un budget di poco più di un milione di dollari e che apporta i necessari aggiustamenti all'inflazione, rendendolo il film più economico che abbia mai vinto l'Oscar come miglior film. 19659022] (d.getElementById (id)) {return} js = d.createElement (s); js. id = id; js.src = "https: / / connect.facebook.net / it / all.js"; fjs.parentNode.insertBefore (js, FJS)} (documento, "script", "facebook -jssdk"));
Source link