Home / Esteri / Due medici russi hanno dichiarato di non essere stati avvertiti della radioattività nei pazienti dopo l'8 agosto

Due medici russi hanno dichiarato di non essere stati avvertiti della radioattività nei pazienti dopo l'8 agosto



Due dei medici dell'Ospedale dell'Arcangelo in Russia, che hanno curato alcune delle persone coinvolte nell'incidente nucleare dell'8 agosto, riferirono BBC in modo anonimo di non aver usato la protezione e la paura di essere contaminati dalle radiazioni stesse . I medici hanno affermato che un totale di circa 90 persone sono venute in contatto con i pazienti contaminati, senza che nessuno li avvertisse della causa dell'incidente (durante le prime ore le autorità russe avevano negato che l'incidente avesse provocato perdite radioattive).

I medici dissero che i pazienti contaminati dalle radiazioni in trattamento in ospedale erano stati in totale tre e che ci vollero circa un'ora prima di notare gli alti livelli di radiazioni presenti in essi. Anche dopo aver appreso di loro, i medici avevano continuato a trattare i tre pazienti senza protezione. Il giorno dopo il ricovero, i tre pazienti erano stati trasferiti in un ospedale di Mosca e le loro condizioni sono attualmente sconosciute. Successivamente, l'esercito russo ha avviato un processo di pulizia per l'ospedale dell'arcangelo.

Si sa molto poco sull'incidente vicino alla base militare di Nenoksa sulla costa del Mar Bianco e finora il governo russo non è stato completamente trasparente. Sembra certo che l'incidente abbia coinvolto un piccolo reattore nucleare che ha fornito materiale di propulsione per un missile sperimentale, che l'esercito russo ha testato per mesi. Negli ultimi giorni, quattro stazioni di monitoraggio di stazioni radio in Russia hanno smesso di inviare informazioni e il sospetto è che questa sospensione sia legata al desiderio del governo di nascondere le informazioni relative all'incidente.


Source link