Home / Italia / Concorsi: il servizio su A29 si applica ad A30 e il servizio da A66 a A41 solo per la procedura di qualificazione, non per la competizione di ruolo

Concorsi: il servizio su A29 si applica ad A30 e il servizio da A66 a A41 solo per la procedura di qualificazione, non per la competizione di ruolo



Competizione extra per il ruolo e procedure di qualificazione straordinaria: ci sono alcuni requisiti concorrenti per l’accesso, altri no.

Requisiti di accesso straordinari per il ruolo

Requisiti di ammissibilità per una competizione straordinaria per il ruolo

Nel bando per la procedura per l’approvazione extra leggiamo

“Il servizio fornito nella classe di gara A-29 è considerato valido per la partecipazione alla classe di gara A-30 e il servizio fornito nella classe di gara A-66 è considerato valido per la partecipazione alla classe di gara A-41, a condizione che sia tenuto insieme all’ammissibilità di cui alla lettera c. “

pertanto, coloro che desiderano beneficiare di questa valutazione possono presentare una domanda di partecipazione alla procedura di qualifica straordinaria entro il 1

5 luglio.

La valutazione non è valida per la competizione straordinaria per il ruolo

Gli stessi requisiti non si trovano nella gara d’appalto DD n. 510 del 23 aprile 2020.

CSPI quando ha espresso la sua opinione aveva richiesto

“Si propone di includere l’articolo 2, paragrafo 1, lettera b), del regolamento del titolo n. 510 del 23 aprile 2020, il seguente periodo:
“Il servizio fornito nella classe di concorrenza A-29 è considerato valido per la partecipazione alla classe di concorrenza A-30 e il servizio fornito nella classe di concorrenza A-66 è considerato valido per la partecipazione alla classe di concorrenza A-41, a condizione che sia collegato all’azienda della competenza cui si fa riferimento. nella lettera (c). “

Il Ministero ha risposto al CSPI nella correzione al DD n. 510 del 23 aprile, pubblicato nella GU 10 luglio

“Non essere in grado di accettare la proposta CSPI di modificare l’articolo 2, paragrafo 1, lettera b), del decreto della Camera del 23 aprile 2020, n. 510, poiché si tratta di un aspetto della procedura che non è stato modificato dalla legislazione di monitoraggio che mantiene pertanto i suoi effetti ai sensi dell’articolo 2, punto 04, del decreto legge 8 aprile 2020, n. 22;

Le altre richieste non sono accettate da CSPI




Source link