Home / Economia / Batterie al litio, Italia competono per una partita di 250 miliardi

Batterie al litio, Italia competono per una partita di 250 miliardi



Parti della ricerca
«Le linee di ricerca – ha aggiunto Bodoardo – vanno lungo l'asse di ricerca per nuovi materiali per batterie, come batterie al litio-zolfo e litio-aria, e studiamo la possibilità di inserire – ora puoi solo all'esterno – sensori che con l'uso dell'intelligenza artificiale all'interno delle cellule monitora il loro surriscaldamento e le reazioni chimiche in esse contenute per prevedere danni, usura e garantire una vita più lunga. "

Le batterie sono una delle tecnologie più importanti per il rilascio del sistema europeo di approvvigionamento energetico dagli idrocarburi nei prossimi anni, sia nei trasporti che nell'elettricità.

" Le batterie al litio-zolfo ̵

1; ha aggiunto Bodoardo – hanno 5 volte la capacità attuale del litio. Inoltre, lo zolfo è molto più facile da trovare ed economico, anche perché è anche uno spreco di trattamento dell'olio. Penso che sarà possibile iniziare la produzione entro 4-5 anni. La ricerca sulle batterie litio-aria è anche molto più interessante perché può raggiungere una densità di energia dieci volte superiore, ma qui siamo ancora lontani dall'essere immessi sul mercato. Nel prossimo futuro avremo bisogno di nuove generazioni di batterie ad altissime prestazioni, affidabili, sicure, durevoli e convenienti. "

Batterie al litio-zolfo ha una capacità cinque volte superiore alle attuali batterie al litio. Inoltre, lo zolfo è molto più facile da trovare ed economico

Anche la riciclabilità è cruciale. "Non solo perché – ammette il professore – le batterie esaurite sono rifiuti pericolosi, ma soprattutto perché l'Europa ha un deficit molto forte anche nella fornitura di materie prime necessarie per produrle, dal litio cobalto alla grafite e al nichel".

Allo stesso tempo, diverse marche automobilistiche si stanno preparando a montare il pacco batteria "domestico". Tuttavia, nessuno produce gli elettrodi: "Lo sviluppo del pacco batteria – ha sottolineato ancora Bodoardo – richiede tempo, ma i produttori di auto possono avere le giuste competenze. D'altra parte, produrre una batteria da terra è solo un altro lavoro, abbiamo bisogno di conoscenze relative all'ingegneria chimica e ai materiali che non appartengono industria automobilistica. "


Source link