Home / Economia / Atlantia dopo il board: "Non ci sono condizioni per l'offerta su Alitalia"

Atlantia dopo il board: "Non ci sono condizioni per l'offerta su Alitalia"



[ad_1]

soccorsi

Nella nota al gruppo attivo nel settore delle concessioni autostradali, tuttavia, la porta dell'operazione non è definitivamente chiusa. "In ogni caso, il desiderio di Atlantia di continuare il confronto rimane"

Alitalia: conto alla rovescia per l'offerta, Lufthansa sta ancora aspettando

2 "leggendo

Per Atlantia, non ci sono ancora condizioni per aderire al consorzio per l'acquisto di Alitalia . Pertanto, in una nota alla fine del consiglio di amministrazione della società riferita alla famiglia Benetton . "Allo stato attuale, le condizioni necessarie affinché Atlantia possa partecipare al consorzio per la presentazione di un'offerta potenzialmente vincolante se Alitalia non è ancora soddisfatta ", si legge nella dichiarazione riferita al precedente annuncio del 1

5 ottobre.

Da quella data, aggiunge Atlantia, dobbiamo riconoscere la" mancanza di sviluppo significativo nelle questioni "riguardo al caso Alitalia. Nella nota sul gruppo che è attivo nel settore delle concessioni autostradali, tuttavia, la porta dell'operazione non è definitivamente chiusa. "In ogni caso, Atla la volontà di ntia di continuare il confronto per l'identificazione del partner industriale – afferma la legge – e di definire un piano aziendale condiviso, solido e di lungo termine per il rilancio di Alitalia ".

A poche ore dalla scadenza, il 21 novembre, per la presentazione dell'offerta "definitiva e vincolante" per l'acquisto delle attività dell'azienda, non è stata ancora identificata una soluzione. Il gioco è aperto a molte soluzioni, incluso il flop. È probabile che sarà richiesta una nuova proroga per l'offerta, perché nella migliore delle ipotesi, secondo una fonte autorevole per Il Sole 24 Ore, si può affermare l'istituzione di Newco. In tal caso, l'offerta potrebbe venire dopo, forse entro un paio di settimane.

Manca la scelta più importante, il futuro partner industriale, tra Delta Airlines e Lufthansa . Il leader Ferrovie dello Stato (il consiglio si riunirà mercoledì 20) ha continuato a lavorare in direzioni recenti in tutte le direzioni, con gli altri potenziali membri di Nuova Alitalia: Atlantia (che può prendere la stessa quota Fs, 35% o 37 , 5%), Mef (che in circa il 15% convertirà i 145 milioni di EUR che Alitalia deve pagare come interessi sul prestito governativo di 900 milioni di EUR), Delta e Lufthansa. Finora solo Delta ha dimostrato la volontà di aderire a un investimento di 100 milioni, alle condizioni stabilite da Fs e anche da Atlantia, che è, tuttavia, più filo-tedesca: acquisire una partecipazione in Nuova Alitalia, Newco.

Secondo il CEO della società tedesca, Carsten Spohr la soluzione al caso è esclusivamente per una partnership commerciale, non per un investimento in equity (anche un ipotetico doppio rispetto a Delta, fino a 200 milioni euro). Ci vuole meno tempo per trattare con Lufthansa, per cercare di catturare un investimento importante e probabilmente per appianare le pesanti richieste di 5.500 licenziamenti e per ridurre gli aerei a 75-85, contro 2500 2.800 licenziamenti e una riduzione della flotta a 102 velivoli avanzati da Delta.

[ad_2]
Source link