Home / Esteri / Arrestato l'istigatore dell'omicidio di Daphne Caruana Galicia

Arrestato l'istigatore dell'omicidio di Daphne Caruana Galicia



La polizia maltese fu arrestata con l'accusa di essere l'istigatore dell'omicidio di Daphne Caruana Galicia, uno degli uomini d'affari più importanti dell'isola.

È Yorgen Fenech Presidente del Tumas Group (holding che possiede, tra gli altri, i casinò più importanti dell'isola, incluso Portomasos) e capo della centrale elettrica a gas di Malta, sulle cui tangenti Daphne aveva iniziato a lavorare prima di essere assassinato.




Foreign

Gira per l'omicidio di Daphne. Ora i nomi dei principali

Fenech è anche il proprietario della nota società con sede a Dubai 17 Black che identificò Daphne come il veicolo pagato per corruzione a due membri del governo del lavoro maltese , ancora in servizio: capo di stato maggiore Keith Schembri e ministro Konrad Mizzi.




Foreign

Daphne, nelle indagini sui "17 neri" misteri dell'omicidio

L'argomento della lunga indagine condotta da Repubblica con il progetto Daphne, Fenech fu arrestato nelle acque territoriali maltesi mentre a bordo del suo yacht stava cercando di lasciare il paese.

LO SPECIAL – THE DAPHNE PROJECT

Tentò di scappare dopo essersi assicurato che l'uomo era stato arrestato la scorsa settimana, Melvin Theuma colui che aveva agito da intermediario con gli assassini di Daphne (Vincent Muscat e fratelli George e Alfred Degiorgio) avevano fatto il loro nome come preside

che suonava ….


"La Repubblica combatterà sempre per difendere la libertà di informazione, i suoi lettori e tutti coloro che si preoccupano dei principi di democrazia e società civile "

Carlo Verdelli
OFFERTA PER LA REPUBBLICA

<! –

Non siamo una parte, non stiamo cercando il consenso, non stiamo ottenendo fondi pubblici, ma siamo grazie ai lettori che ci acquistano ogni mattina nei chioschi, guardano il nostro sito Web o si iscrivono al rappresentante.
Se sei interessato a continuare ad ascoltare un altro orologio, forse incompleto e alcuni giorni fastidiosi, continua a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Iscriviti a Repubblica

->

<! –

->


Source link