Home / Economia / Amazon è alla ricerca di personale: nuova apertura 2021 in Italia

Amazon è alla ricerca di personale: nuova apertura 2021 in Italia



Amazon sta aprendo un nuovo centro di smistamento a Grugliasco nell’area di Torino e sta cercando cento dipendenti e autisti di compagnie di trasporto industrie. L’impianto sarà operativo dal prossimo anno e comprenderà un’area di 11.750 metri quadrati.

Amazon, nuova apertura in Italia: 100 nuovi dipendenti

aggiuntaassumere 30 nuovi dipendenti in tre anni, spiega la società “Amazon Logistics collaborerà con diversi fornitori di servizi locali e continuerà a investire nella sua rete logistica e a migliorare le capacità di consegna”. La multinazionale si aspetta quindi che 70 dipendenti di dipendenti a tempo indeterminato provenienti da fornitori di servizi di fornitori si sviluppino dall̵

7;aumento della catena di approvvigionamento.

Amazon, nuova apertura in Italia: in Piemonte dal 2010, quattro miliardi di investimenti

Solo in Piemonte, dal 2010, Amazon ha investito 4 miliardi di euro tra i centri di distribuzione di Vercelli, Torrazza Piemonte e il deposito di smistamento di Brandizzo, creando 1.300 posti di lavoro.

Per Sindaco di Grugliasco Roberto Montà, la notizia dell’arrivo di un gigante che la società americana è fonte di grandi soddisfazioni: “L’arrivo dell’Amazzonia a Grugliasco – commenta il primo cittadino – rappresenta un risultato importante per la nostra città in termini di investimenti privati, mantenimento della sua chiamata legata alla produzione e logistica e creazione di nuovi posti di lavoro. “

“È un importanti investimenti finanziari – spiega il sindaco – mira a creare un edificio che mira alla sostenibilità e al risparmio energetico con elevati standard di efficienza energetica. L’amministrazione comunale si adopererà per garantire che il maggior numero possibile di posti di lavoro sia a beneficio dei cittadini di Grugliaschesi al fine di conciliare meglio lo sviluppo locale e l’occupazione nella nostra città e gli interessi dell’Amazzonia. “

Proprio in termini di sostenibilità, gran parte dell’indipendenza energetica dell’edificio è inclusa nell’implementazione del progetto per il grande magazzino industriale. l’installazione sul tetto di un sistema a celle solari che produce 140 kilowatt di energia elettricità, corrispondente al consumo di circa 65 appartamenti.

“L’edificio sarà inoltre dotato di un sistema di illuminazione a LED completo, integrato con illuminazione naturale grazie a una quantità significativa di finestre e lucernari, che costituiranno il 5 percento dell’intera area, il 25 percento in più rispetto agli edifici standard”, spiega. Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics in Italia. “Siamo particolarmente orgogliosi di questo nuovo sito Web anche dal punto di vista dell’impatto ambientale”.




Source link